Marilù

Nata a Verona ma di origine pugliese (Salento), vivo da sempre in Toscana.
Dopo il liceo, ho studiato fino ai 26 anni, quando mi sono laureata in architettura ed ho fatto la professione, prima a Firenze, poi a Prato ed infine a Montecatini Terme, con l’apertura dello studio insieme alla mia amica Laura.
Questo fino al 2012, anno di apertura di Cookobio, senza dubbio l’inizio di una nuova vita, dietro il desiderio di creare un modello diverso di rapporto con gli altri e con me stessa. Sono comunque ancora iscritta all’Albo professionale, per non perdere il contatto con una realtà che comunque mi ha dato molto.Maria Luciana ZullinoHo fatto sempre molto sport, amo camminare nella natura, amo il silenzio. Faccio yoga da 15 anni, da due ho conosciuto la meditazione. Tutto ciò mi facilita nei rapporti col prossimo e nell’affrontare gli impegni. La mia vita oscilla costantemente tra riflessione ed azione.
Mi sono completamente concentrata in questo progetto che non è solo “lavoro” ma si fonda con la “mia vita”, per il significato che assume. Ritengo un privilegio poter fare del lavoro anche una crescita personale ed interiore, oltre che economica.
Sento in me forte il senso della famiglia tipico delle terre del sud: perché in realtà è al sud che batte il mio cuore!
Progetti per il futuro? Lavorare perché Cookobio possa essere ancora di più un esempio di consapevolezza e responsabilità etica, dove il rapporto (seppur non facile) ed il rispetto dei nostri simili è al primo posto.
Credo questo sia per me il tempo dell’azione; poi ci sarà il momento in cui tutti gli sforzi saranno dedicati alla riflessione, piuttosto che all’azione, ma sarà un’altra pagina della mia vita.